Chiesa dei SS. Anna e Cristoforo

 

La chiesetta dei santi Anna e Cristoforo, posta a 700 s.m.s. a Curogna, sopra Cugnasco, è di origine romanica ed è stata ampliata nel secolo XVI. Sulla facciata un affresco di S. Cristoforo ed un piccolo campanile a vela.
Nell'interno, ad una navata, numerosi affreschi alle pareti: nella mandorla dell'abside una "Majestas Domini" con ai lati un'Annunciazione; sulla parete sd della navata una Madonna del latte tra santi. Questo ciclo di affreschi è attribuito ad uno dei maestri Seregnesi, probabilmente, secondo il Gilardoni, per lo stle più primitivo con cui sono trattate le figure, a Nicolao da Seregno.
Nel registro inferiore dell'abside è affrescata la teoria degli apostoli; sul frontale dell'altare Cristo nel sepolcro.
Sulla parete settentrionale un grande affresco dell'Ultima cena; di fronte la figura di S. Lorenzo tra due vescovi. Questo secondo ciclo appartiene invece ad un'altra mano che, secondo il Gilardoni e il Brentani, può essere quella di Cristoforo da Seregno. Il giudizio è avvalorato dalla differente maniera con cui, soprattutto le figure degli apostoli, sono trattate, mediante la tecnica del colore impiegato: mentre il maestro della "Majestas Domini" si è servito di tonalità lievi e quasi velate, nella rappresentazione degli apostoli della Cena le tinte sono intense, il chiaroscuro è più robusto, il rilievo è assai evidente; diverso anche il risultato: volti quindi più marcati e più realistici. Moltissimi sono i riferimenti con gli affreschi della chiesa di S. Martino in Ditto.
D'epoca posteriore sono invece gli affreschi della Natività e dell'Adorazione dei magi che appartengono al pittore bellinzonese Alessandro Gorla (secolo XVI).
La cappella è stata restaurata nel 1948 da Mario Moglia, come attesta l'iscrizione sotto l'acquasantiera.

  • Chiusa tutto l'anno.
  • Chiave presso sig.a S. Pifferini (tel. 091 859 11 32)

  • Indirizzo

    6516 Cugnasco

    Posizione