Escursioni guidate in Vallemaggia

 

Peccia: marmo e pietra ollare

Peccia, la sua valle e le sue pietre.
La valle laterale di Peccia è caratterizzata da affioramenti di pietra ollare e marmo bianco, estratto e lavorato da oltre sessant'anni.
Visiteremo l'unica cava di marmo bianco della Svizzera con l'estrazione della pietra dalla montagna, i suoi laboratori di lavorazione e l'annessa Scuola di scultura, attiva da quasi un trentennio e frequentata da scultori professionisti e dilettanti del mondo intero.

Foroglio e la valle Bavona
Contrabbando, transumanza e gastronomia alpina.
La rinomata Valle Bavona è conosciuta soprattutto per le sue rocce, i suoi «splüi», i prati pensili e terrazzati, le tipiche "caraa" e il bellissimo paesaggio ricco di tracce della civiltà rurale.
Partiremo dall'oratorio di Gannariente e percorreremo parte del sentiero della "romantica" per raggiungere il caratteristico nucleo di Foroglio. Avremo l'occasione di conoscere la valle anche attraverso gli occhi dello scrittore valmaggese Plinio Martini.

Linescio, villaggio terrazzato
Dove lavorare la campagna era vita dura…
Il primo villaggio della Valle Rovana è rimasto invariato dal XVIII secolo e il suo nucleo è attorniato da 25 km di muri a secco.
Percorrendo i sentieri che attraversano questo territorio scopriremo le particolarità dei manufatti denominati "terrazzamenti della fame", terrapieni realizzati nei secoli passati per strappare alla montagna pochi fazzoletti di terra coltivabile.

Cevio: case, giardini, piazze, grotti
Dove l'uomo incontra la natura.
Scopriremo il territorio di Cevio osservando il ricchissimo valore estetico e architettonico.
L'uomo ha creato case, cortili, orti, carraie, grotti e piazze secondo la funzione e l'organizzazione sociale e ha costruito con sapere e arte nel rispetto del paesaggio, regalandoci così questo prezioso e straordinario esempio di simbiosi tra la natura e l'uomo.

Maggia: tra passato e presente
Arte sacra e civiltà rurale.
Questa visita ci permette di conoscere numerosi aspetti storici, culturali e artistici che contraddistinguono la storia del villaggio. Scopriremo angoli caratteristici ed edifici che testimoniano il passato dei suoi abitanti.
Tra le principali attrazioni troviamo la Chiesetta di Santa Maria delle Grazie - con i suoi bellissimi affreschi rinascimentali ed ex-voto del pittore valmaggese Antonio Vanoni - e il tradizionale vigneto in zona Canton, riportato all'antico splendore.

Alpe Nimi
La vita alpestre in Vallemaggia
L'alpe di Nimi è situata a un'altitudine di 1718 m.s.m sopra il villaggio di Gordevio, poggiato su di un pianoro con vista imprendibile sul lago Maggiore. Vi si accede salendo a piedi da Gordevio, Maggia, Lavertezzo o Brione in circa 4 ore e da Cimetta in circa 7 ore (si raccomanda di consultare una cartina topografica).
Durante questa visita avremo modo di conoscere la vita alpestre tradizionale che si è tramandata fino ad oggi, con accenni storici sul luogo. Visiteremo stabili tipici, cantine e il caseificio e nel limite del possibile parteciperemo ai lavori alpestri (mungitura, casare, ecc.). L'alpeggio è raggiunto in modo autonomo e la visita inizia sull'Alpe Nimi. Periodo: da inizio giugno ad agosto.

 

Per altre informazioni o altre escursioni accompagnate, visitare il sito di www.guidevallemaggia.ch
 

Contatti

www.guidevallemaggia.ch

SERVIZI

  • Visite guidate

Posizione