I giardini sul lungolago Locarno - Muralto

 

Un'attrattiva passeggiata che si sviluppa sul lungolago di ca. 1,5 km, con specie mediterranee e subtropicali: alcune crescono all'aperto tutto l'anno solo lungo questo tratto di sponda e sulle Isole di Brissago. Spiccano rari e secolari esemplari di palme Jubaea del Cile e di Butia originarie del Sudamerica e i cipressi calvi. I "Giardini Pioda e Rusca" custodiscono esemplari ultracentenari di antiche varietà di camelie e due maestosi ginkgo. Un filare di tigli confluisce verso i Giardini Jean Arp, arricchito dal doppio filare di lecci con le operte dell'artista.

 

Il lungolago di Muralto ospita vegetali rappresentanti della Cina e del Giappone: il banano ornamentale e la Cycas revoluta; del Mediterraneo: la palma di San Pietro, il mirto, la quercia da sughero; dall'Australia: l'eucalypto, dal Brasile la Acca (Feijoa) sellowiana; dalle Canarie la Phoenix canariensis. Da non tralasciare le monumentali e ultrasecolari palma azzurra Brahea (Erythea) armata e il cocco del Cile (Jubea chilensis).

 

I Giardini Pioda hanno una struttura geometrica più classica di tipo barocco, con aiuole regolari che hanno conservato la loro struttura originaria. Ospitano alcuni esemplari di specie ornamentali tra i più antichi del Locarnese.

 

Il Giardino Rusca presenta invece un andamento più sinuoso. Prosperano diverse specie di palme: palme giapponesi (Trachycarpus fortunei), palma di San Pietro (Chamaerops humillis), cocco del Cile (Jubea chilensis). Non mancano le caratteristiche Cycas, diverse specie e varietà di Yucca e Cordyline.

 

Il filare di nuovi e vecchi tigli ci accompagna fino ai Giardini Jean Arp: si presentano con un doppio filare di lecci (Quercus liex), e al centro un'area verde, dove spiccano nove opere donate alla Città da Jean Arp (1886-1966).

 

Indirizzo

Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli, 6600 Locarno

Contatti

info@ascona-locarno.com

+41 848 091 091

Posizione