Itinerari naturalistici: Centovalli, Onsernone, Valle Maggia, Verzasca

 

Nelle Centovalli, Onsernone, Valle Maggia, Verzasca, facenti capo a Locarno, e nelle loro valli secondarie, per la variazione della natura del suolo e dell'altitudine, ma soprattutto per quella del clima, si riscontrano quasi tutte le tipiche presenze vegetali e animali dei differenti ambienti del Ticino. Da Locarno, passando per le Terre di Pedemonte, si raggiungono le Centovalli che dopo Camedo proseguono in Italia. Da Cavigliano, sempre sulle Terre di Pedemonte, la strada porta in Valle Onsernone, con tutti i villaggi situati sul fianco sinistro. Dalle gole di Ponte Brolla la Valle Maggia si protende fino a Bignasco (442 m). Il fondovalle quasi pianeggiante spesso è solo nudo greto. A Cevio s'imbocca la Rovana che a Cerentino si biforca in Valle di Campo e Valle di Bosco. Da Bignasco in soli 20 km in linea d'aria attraverso la Val Bavona, tipica sotto l'aspetto naturalistico, si è al Basodino (3272.4 m). È zona di transizione tra un clima mite e uno alpino. La Valle Verzasca dai pendii molto ripidi, situata tra la Valle del Ticino e la Valle Maggia, va da Gordola a Sonogno. Tra le valli secondarie si notano Vigornesso, Redorta e d'Osola. I passi attorno ai 2000 m di altitudine non sono transitabili con automezzi. La valle selvaggia, famosa per il colore smeraldo delle sue acque, merita di essere visitata.

  • Carlo Franscella

  • Indirizzo

    Ascona-Locarno Turismo,

    Contatti

    info@ascona-locarno.com

    +41 848 091 091