Itinerari naturalistici: Collina di Maia

 

Da Losone (piazzale della Casa comunale) attraverso la frazione di San Rocco si raggiunge la stazione 1 del Sentiero educativo Collina di Maia, realizzato per avvicinare il maggior numero possibile di persone all'ambiente naturale. Il percorso (che richiede 3 ore al massimo) si snoda per 5880 metri con un dislivello totale di 214 metri su un territorio iscritto nell'Inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali di importanza nazionale (IFP n.1806). Ci si trova nel più bello ed esteso paesaggio glaciale a dossi montonati della Svizzera, a bassa altitudine. Il punto panoramico a soli 441 m s.m. offre una visione completa del Locarnese e delle Terre di Pedemonte. L'azione dei ghiacciai è evidente sulle rocce dei fondi e dei fianchi delle valli per le caratteristiche forme arrotondate determinate dal loro lento spostamento e per la presenza di massi erratici di notevoli dimensioni reperibili in più punti del percorso. Tipici del bosco sono Quercia, Castagno, Betulla, Felce aquilina. Ci sono ambienti molto diversi come lo stagno (dove crescono Cannuccia di palude, Carici e Giunchi) o le torbiere (con Sfagno, Molinia, Felce florida e attorno Ontano nero e Frassino). Nelle zone con roccia nuda esposta a sud ecco Timo, Aglio, Garofano selvatico, Silene rupestre, Brugo, Ginepro comune, Ginestra dei carbonai e Cisto femmina (specie tipicamente mediterranea). Tra i numerosi animali presenti si segnalano Libellule, Rana rossa, Colubro di Esculapio, Lucertola delle muraglie, Ramarro (inconfondibile per il colore verde del corpo tendente al giallo sulla parte ventrale, inoffensivo, che fugge se disturbato, provocando un fruscio che può far sussultare), Picchio verde, P. muratore.

Fonte: AA. VV., 1989 - Sentiero educativo Collina di Maia. - Bellinzona (DPE e DA), pp. 1-37.
Carlo Franscella

Indirizzo

Ascona-Locarno Turismo,

Contatti

info@ascona-locarno.com

+41 848 091 091