La cultura del tè al Monte Verità

 

Aperto ad Ascona il parco del tè

La pianta del tè è tra le più affascinanti in relazione alla sua storia, alla cultura e ai suoi effetti benefici. Dopo l'acqua, il tè è la bevanda più consumata nel mondo e in molti paesi il rito di "prendersi un tè" è parte integrante della cultura religiosa o della tradizione più profonda. Il Monte Verità, luogo dove tradizione e innovazione sono in simbiosi, rappresenta da sempre un laboratorio di idee ed iniziative. Il 2006 si apre all'insegna di un progetto rivolto alla cultura del tè, un'iniziativa che ci riporta ai primi vegetariani del Sanatorio e al barone Von der Heydt. Il progetto prevede una coltivazione con oltre 1'000 piante, una casa del tè con laboratorio, un padiglione con giardino Zen. Sulla "montagna della verità", scenario incantevole dove alla fine del XIX secolo presero forma utopie e nuovi progetti di vita, se lo sguardo abbandona il lago viene catturato da un angolo dal vago sapore Zen. In una conca leggermente scoscesa, all'entrata del parco delimitata simbolicamente dalle lanterne giapponesi del barone Eduard von der Heydt, sono state piantate quasi mille arbusti di camelie sinensis che grazie al microclima di cui gode Monte Verità stanno crescendo rigogliose. Ora fervono i lavori per terminare un padiglione di lettura e meditazione e una casa del tè, che ospiterà un museo-laboratorio dedicato al tè verde, alla sua storia, alle diverse qualità che si possono estrarre dalla pianta, ai tipi di lavorazione per arrivare al prodotto finito. Accanto vi sarà una sala per la cerimonia del tè, rito dall'alto significato estetico, artistico e filosofico. Creata in quella che fu una piccola dimora di vacanza, la casa del tè "Loreley", rispecchia le tradizionali costruzioni da tè giapponesi: interno in legno, porte con pannelli scorrevoli in carta di riso, pavimento ricoperto da tatami. Oltre alla cerimonia del tè, qui si terranno seminari tematici dedicati a questa pianta e più in generale alle erbe medicinali. E come vuole la tradizione, anche alla casa del tè di Monte Verità si accede da un sentiero, corredato da pannelli informativi, con un giardino Zen dove poter meditare e tracciare un proprio disegno sulla sabbia. L'"incursione giapponese" al Monte Verità, che prevede anche la creazione di un centro svizzero per il tè verde, è stata fatta con passi lievi e armoniosi, evitando la subdola trappola di cattivo gusto e del finto. L'atmosfera del lontano Oriente si fonde alla perfezione con quella che aleggia sul Monte.

 

Contatti: Peter Oppliger, Via Costa di Mezzo 83
6614 Brissago
info@peter-oppliger.ch
www.peter-oppliger.ch

  

Indirizzo

Monte Verità, 6612 Ascona

Contatti

info@monteverita.org

www.monteverita.org

+41 91 785 40 40

Posizione