Locarno e la sua città vecchia

 

Descrizione dell'itinerario:
 

La passeggiata che presentiamo si snoda nel borgo vecchio di Locarno. Un posto affascinante per la sua storia, cultura e architettura.
Si parte dalla Piazza Grande luogo simbolo di Locarno con i suoi portici e la sua tipica pavimentazione in ciotoli ora diventata area pedonale. È il cuore pulsante della città che abbina palazzi storici (la vecchia sede del governo cantonale) con mondanità (festival internazionale del Film).
Dopo aver  assaporato una panoramica a 360° ci incamminiamo verso il Castello Visconteo. I primi cenni storici risalgono all'anno 998. Prima delle demolizioni intervenute verso il 1531 il perimetro dell'edificio era più vasto: infatti a sud disponeva di un accesso verso il lago e una fortezza superiore era posta dove ora si trova la città vecchia. Da ammirare oltre al museo civico e archeologico la sala commemorativa, sede nel 1925 della Conferenza di Pace di Locarno. Questo edificio storico può creare problemi per la visita in sedia a rotelle. Da citare pure il Rivellino che alcuni documenti attestano la costruzione di questo bastione difensivo a Leonardo da Vinci. Nei pressi troviamo la casa Casorella con pregevoli stucchi.
Ci addentriamo ora nel cuore della Città vecchia caratterizzata da antichi palazzi, viuzze e stupendi cortili. A causa del dislivello tra la Piazza Grande e questo quartiere, può essere difficoltoso salire in Città vecchia - consigliamo la salita dall'autosilo situato nei pressi della retonda utilizzando il lift e la nuova passerella.
Da visitare la Piazzetta delle Corporazioni e lasciarsi catturare dall'atmosfera delle vie Cittadella e S. Antonio. Un'occhiata alla Pinacoteca casa Rusca ubicata in un ex casa patriziale settecentesca. Nei suoi spazi troviamo oltre alla collezione permanente di Jean Arp, diverse collezioni della città di Locarno.
Degna di nota è la Piazza e chiesa S. Antonio costruita attorno all'anno 1664 è stata terminata e consacrata ben 28 anni dopo. Il crollo parziale nell'inverno del 1863 porta alla progettazione dell'edificio nella sua forma attuale. Da non perdere l'altare del Cristo morto.
Ci addentriamo ora verso la Casa del Negromante una tipica costruzione signorile locarnese, proseguendo nel percorso troviamo Palazzo Morettini che non troppo anni fa ospitava un convento di clausura mentre ora è sede della Biblioteca Cantonale.
Ci apprestiamo a concludere la nostra escursione ritornando verso piazza grande ma non senza prima si può ammirare la Casa dei Canonici che al suo interno ospita un bel porticato purtroppo non visitabile in quanto privato, e la Chiesa Nuova ricca di stucchi e affreschi oltre che della facciata principale in stile barocco.

Tempo di percorrenza: calcolare almeno 2h per gustarsi la città e i sui monumenti

 

Indirizzo

Ascona-Locarno Turismo,

Contatti

info@ascona-locarno.com

www.ascona-locarno.com

+41 848 091 091

Posizione