Spruga - Alpe Casone - Spruga (Riserva forestale Valle Onsernone)

 

Descrizione dell'itinerario:
 

Nel 2003 è stato sistemato il sentiero che attraversa alcuni posti interessanti della riserva forestale della Valle Onsernone: il tragitto è agibile con un normale equipaggiamento di montagna. Si consiglia tuttavia di non abbandonare il sentiero segnalato.
Si accede alla Riserva a Spruga (1113 mslm), in cima alla Valle Onsernone, partendo dal posteggio principale sito nel paese ed andando in direzione dei Bagni Craveggia; poche centinaia di metri dopo la barriera, si svolta a destra e si scende verso il fiume Isorno. Lo si attraverso utilizzando in nuovo ponte al Tecc dal Böcc (900 mslm), quello antecedente del XVIII secolo venne spazzato via dall'alluvione del 1978. Grandioso spettacolo delle pozze del fiume, limpidissime. In pochi passi si penetra poi in un mondo nuovo, umido, in cui regna l'ombra e i licheni pendono dai rami: la riserva forestale. Salendo arriviamo in breve all'Abetina (1080 mslm), una zona della riserva dove abbonda l'abete bianco.
Più su arriviamo all'Alpe Casone (1379 mslm), che appartiene oggi al Patriziato Generale d'Onsernone, e da dove si possono ammirare gli abitati dell'alta valle sull'altro versante della valle, da Spruga a Crana, i monti e la parte della Valle dei Bagni in territorio italiano. L'alpe non fa più parte della Riserva, e lo si vorrebbe mantenere in funzione anche in futuro. L'escursione non termina però qui: si prosegue verso la zona delle Montagnette (1492 mslm), l'inconfondibile testimonianza di uno schianto da vento: ecco quello che rimane delle radici sollevate di alberi caduti in tempi lontani.
Il ritorno avviene lungo il medesimo percorso dell'andata.

Tempo di percorrenza: approx 6 h.

 

Indirizzo

Ascona-Locarno Turismo,

Contatti

info@ascona-locarno.com

+41 848 091 091