Teatro San Materno

 

Dopo molti anni d'inattività ed un lungo periodo di restauro, il Teatro San Materno (uno dei beni tutelati dal cantone dal 1995) riapre i battenti.
Inaugurato nel 1927/28, questo centro ha acquisito importanza nella Svizzera italiana come all'estero non solo per la danza, ma anche per le recite di mimo e di teatro, per concerti e per conferenze, creando una sorta di collegamento tra la cultura mitteleuropea e quella mediterranea.
Il progetto di restauro è stato realizzato a partire dalla struttura originaria ideata da Carl Weidemeyer e oggi il Teatro San Materno è tornato ai suoi antichi splendori; con una connotazione moderna però, restituita dalle attrezzature tecniche di cui è stato fornito.
 

Il teatro San Materno di Ascona, costruito nel 1928 dall'architetto Karl Weidemeyer (Brema 1882 - Ascona 1976) su incarico del padre della danzatrice mimica Charlotte Bara (1901-1986) e successivamente ceduto dalla stessa Bara al Comune di Ascona, è uno dei migliori esempi di architettura razionalista esistenti sul territorio del Cantone Ticino; inoltre è il primo teatro "da camera" edificato in Svizzera seguendo criteri costruttivi moderni.


Il Teatro San Materno, offre uno spazio speciale, unico in Ticino: la possibilità di creare delle residenze artistiche internazionali. È un motore creativo di grande forza per tutto il territorio : la creazione di network per una diffusione dell'arte e la nascita di collaborazioni con vari artisti internazionali. Creare uno spazio di sostegno, sviluppo e visibilità grazie a piattaforme progettuali; dove si svolgono laboratori di Danza permanente, dove si incoraggia una ricerca, con l'aggiunta di workshop, incontri, corsi di formazione aperti non solo a danzatori ma pure a musicisti, registi, attori, cantanti, a tutti coloro che operano nel mondo dello spettacolo.

Indirizzo

Via Losone 3, 6612 Ascona

Contatti

info@teatrosanmaterno.ch

www.teatrosanmaterno.ch

+41 91 792 30 37

Posizione