Il caso Shakespeare

 

Conferenza in lingua italiana della Dottoressa Laura Orsi.

“Il caso Shakespeare"

Il Caso Shakespeare appassiona da quasi tre secoli i lettori di Shakespeare, in particular modo i non specialisti: poeti, scrittori, intellettuali. Gli specialisti sono restii a prendere coscienza dell’esistenza del mistero che avvolge l’opera e la vita di Shakespeare. Ciò ha prodotto un vero e proprio “caso”, un caso proveniente dalla somma di un mistero e di un vero e proprio tabù.

Complice il web, negli ultimi anni si è imposto all’attenzione del mondo degli studi un “candidato” a sorpresa, la cui figura risplende sulla cultura anglo-italiana del Rinascimento, al punto che al suo cospetto impallidiscono i precedenti “candidati”: il drammaturgo Christopher Marlowe, il filosofo Sir Francis Bacon, la poetessa Mary Sidney, il Conte di Oxford, Edward de Vere, protagonista del film Anonymous del 2011.

John Florio, figlio del riformato italiano Michelangelo, nato a Londra nel 1554 e vissuto da bambino a Soglio in Val Bregaglia, presenta tutte le credenziali per essere il candidato alla corona shakespeariana. Primo lessicografo d’Italia e Inghilterra con due splendidi dizionari italiano-inglese, primo traduttore in inglese dei
Saggi di Montaigne e (in forma anonima) del Decameron, John Florio è un modello di inventività linguistica assolutamente compatibile con quello di Shakespeare, il cui stesso nome è, di fatto, un’invenzione linguistica (“Scuoti-Lancia”, ma non solo…).

La serata è aperta al pubblico.

 

Informazioni: tel 091 791 62 37, www.ladante.ch.

Serata organizzata dalla Società Dante Alighieri Locarno.

 

Indirizzo

Sala della Corporazione Borghese
Via all’Ospedale 14 , 6600 Locarno

Quando

28 settembre

Orari

  • Mercoledì: 20.15

Posizione Evento