Il malato immaginario di Molière

 

 

L’Associazione “Scintille: teatro e spazio creativo” presenta il Piccolo Teatro di Locarno in un spettacolo teatrale di Molière.

 

adattamento e regia di Katya Troise

con  Silvana Bisig, Matteo Casoni, Angelo Ciaramella, Monica Delcò, Fabio Dondina, Emilia Ferraro, Tommaso Mandalà, Renato Matrone, Nadia Orlandi, Dario Simoni, Luciana Zerbini

tecnico luci e audio: Michelangelo Semilia

 

Il malato immaginario, da molti ritenuto il capolavoro assoluto del teatro di Molière, narra le vicende dell'ipocondriaco Argan, che riconoscendo ossessivamente in se stesso i sintomi di tutte le possibili malattie, vive di medici e medicine. Egli è vittima di uno sciame di dottoroni avvoltoi salassatori e ciarlatani che lo raggirano e gli prescrivono finte terapie per spolparlo. Così, per assicurarsi cure più assidue, vorrebbe costringere la figlia Angelica a sposare il figlio del suo dottore, un giovane sciocco e pedante. Il pensiero ipocondriaco di Argan è senza dubbio attuale, nella sua tendenza a farsi ammaliare da promesse di miracolose guarigioni. Dalla sua poltrona getta uno sguardo malinconico sulla vita che gli sta attorno, sulle figure sinistre che, con ghigno divertito, celebrano attorno a lui la danza comico-tragica di ogni malattia; forse è un sogno, forse un incubo, o forse è il mondo delle paure irrazionali di ogni uomo, per le quali forse non c’è terapia, ma di cui potremmo avere cura. Dall’ultima sua commedia emergono, appuntite, le amare riflessioni dell’autore, un Molière ormai cinquantenne, malato e disincantato che denuncia con abilità e innato senso comico i “malanni” di ogni tempo.

 

Maggiori informazioni: www.scintille.ch

 

Indirizzo

Teatro di Locarno
Largo Zorzi, 6600 Locarno

Contatti

+41 91 759 76 60

Quando

16 ottobre

Orari

  • Venerdì: 20.30

Organizzatore

Teatro di Locarno

Posizione Evento