Vira G. - Poncino della Croce - Alpe di Neggia

 

Escursione impegnativa tra isole erbose e alte vette del Gambarogno.

Da Vira la prima tappa sono i monti di Vira, affascinanti isole erbose, ben curate, inserite tra i fitti boschi della ripida montagna.
Si prosegue con l'ascesa del Poncino della Croce (1471 m) da dove lo sguardo spazia sul Lago Maggiore, il Delta della Maggia, l'agglomerato locarnese e il Piano di Magadino.

Lasciando la grande croce si segue il sentiero che si alza lungo la cresta che separa la Valle di Vira dalla Valle del Trodo. La cresta è ariosa e offre belle visioni su questa valle selvaggia e straordinaria. Si passa poi da due modesti rilievi, di nome Uomo del Sasso (1522 m) e Cimetto (1615 m) per infine raggiungere il Poncione del Macello (1719 m).

L'escursione prosegue con la traversata verso l'Alpe di Neggia.
Per il ritorno a Vira vi è la possibilità di usufruire dell'autopostale Linea 62.326 Magadino - Indemini.

Indirizzo

6574 Vira

Durata

4h 30

Tipologia

Lineare

Difficoltà 

Media

Distanza

11.032m

ITINERARI

  • 4 zampe
  • Adulti
  • Gastronomico
  • Panoramico

Posizione itinerario

Ascesa

1.928m

Altitudine

1.692m

Discesa

745m