La «Via del Mercato» tra Camedo e Intragna

 

Ferrovia Centovalli

Fino alla costruzione della strada carrozzabile (seconda metà del 1800) questo era l'unico collegamento dell'alta Centovalli con la città. Parecchie testimonianze storiche rendono questa mulattiera particolarmente interessante. Si parte da Camedo (549 mslm, dove si arriva utilizzando il trenino della Centovallina) e si sale, vicino alla chiesa, lungo la strada cantonale in direzione di Borgnone. Appena passato il centro di questo paesino si incontra il Parco dei Mulini, che vale la pena visitare. Prima del nucleo di Lionza (qui sorge il Palazzo Tondù) e dopo il ponte sul Rii di Mulitt, si trova sulla destra il sentiero che porta verso la Cappella di Tesa e attraverso il bosco del Gaggio, verso Verdasio (711 mslm), dove si possono ammirare le caratteristiche case patrizie. Non si scende verso il fondovalle (da dove partono le funivie per Rasa e Comino e il trenino verso Locarno), ma si resta in quota e si prosegue verso Slögna e Calezzo lungo il vecchio sentiero ripristinato durante l'ultima grande guerra per terminare ad Intragna (376 mslm) con il campanile più alto del Canton Ticino (m. 65) e il Museo Regionale delle Centovalli e Pedemonte.

Altitudine

711m

Distanza

11,78km

Durata

5h

Punto di partenza

Camedo, stazione

Luoghi situati lungo il percorso

Camedo - Borgnone - Parco dei Mulini (Lionza) - Verdasio - Slögna - Case Cavalli - Costa - Pila - Intragna

Da prestare attenzione

Periodo consigliato: aprile-ottobre
Funivia Intragna-Pila-Costa in funzione da marzo a metà novembre
Museo etnografico delle Centovalli e Pedemonte aperto da aprile a ottobre

Posizione tour