Locarno, la città dei fiori

Festa dei fiori, Locarno

La storia di questa splendida manifestazione floreale ebbe inizio già nei primi anni 20. Nel 1923 si tenne per la prima volta a Locarno la Festa delle Camelie. Una festa accompagnata da concerti, discorsi e fuochi d'artificio in onore di questa affascinante pianta. Negli anni record, l’evento ospitò fino a 25'000 persone. Nel 1924 il comitato organizzativo chiese aiuto alla popolazione locale per accogliere i visitatori. Ogni nucleo familiare doveva mettere a disposizione almeno un letto per gli ospiti che venivano da più lontano.  La retribuzione era di CHF 4.- per letto e notte. Tale evento ebbe luogo fino al 1940 (con alcune interruzioni) e si chiamava Festa delle Camelie.

 

Dopo una pausa di 12 anni la città di Locarno ridiede vita alla festa. Nel 1952 si svolse per la prima volta la Festa dei Fiori. Questa manifestazione popolare, durante la quale venivano presentati balli tradizionali nei costumi popolari delle diverse valli del Ticino, durava 3 giorni e 3 notti; si potevano ammirare oltre 12'000 fiori ed erano presenti 15'000 persone. Il momento culminante della manifestazione era la sfilata della domenica. Grandi carri decorati sontuosamente sfilavano attraverso la Piazza Grande e le Majorettes deliziavano il pubblico con le loro coreografie al ritmo di musica. Nel 1984 la Festa dei Fiori ebbe luogo per l’ultima volta.

 

Quest’anno, ben per la 21esima volta, si svolgerà Camelie Locarno. Così viene oggi chiamata la manifestazione, allestita sotto forma di esposizione, della durata di 5 giorni. Al centro dell’attenzione ci saranno il Parco delle Camelie di Locarno - nel quale si possono ammirare le magnifiche piante durante tutto l’anno - e la corte del Palazzo della Società Elettrica Sopracenerina, che si affaccia sulla Piazza Grande. L’esposizione attira a Locarno ca. 6'000 persone; quest’anno avrà luogo dal 21 al 25 marzo.