A spasso con il trenino turistico

L’estate ci ha ormai investito con un cielo terso e azzurrissimo, giornate luminose e una gran voglia di scappare in vacanza, anche solo per qualche giorno. Ma insieme alla voglia di passare le giornate all’aperto a godersi la carezza del sole estivo sulla pelle, emerge la ricerca quasi disperata di un posto dove ripararsi dalle scottature effetto aragosta e riprendere un po’ di fiato godendosi il paesaggio, soprattutto quando si è in famiglia.

E se potessi farlo senza rinunciare a una piccola visita della città?  E se potessi girare Ascona e Locarno senza preoccuparti di tenere a bada i bambini stanchi e accaldati che vorrebbero solo mangiare un gelato e buttarsi nel lago? Sarebbe grandioso, vero?

Per fare la gioia dei tuoi bambini (e dei tuoi piedi!) a Locarno e Ascona si è da anni installata una simpatica coppia di instancabili trenini azzurri che tutti i giorni, da marzo a ottobre, corrono per la città mostrandoti i suoi angoli più caratteristici e i suoi monumenti più belli. 

Trenino

Il tour di Locarno è una piccola chicca per grandi e piccini

Il trenino parte a tutte le ore dal Debarcadero. Tra baldanzosi balzelli e musica un po’ mississipi un po’ folk, sfreccia a 30 km/h per le strade della città dopo averti accolto con una calorosa voce femminile che ti tiene compagnia lungo tutto il percorso, raccontando con amabile e sintetica precisione – in italiano, tedesco, francese e inglese – i punti più belli della città. È una compagnia discreta che sa anche lasciarti spesso ammirare in silenzio la pace e la tranquillità che questa città trasmette con il suo rilassato ambiente vacanziero. La parte più intensa è sicuramente il passaggio attraverso la città vecchia.

Passeggiata nella città vecchia, cosa vedere per assaporarne tutta la bellezza.

Qui, trotterellando sui bolognini, il trenino si inerpica agilmente lungo pittoresche e strettissime stradine con scorci di paesaggio davvero suggestivi. Alzando lo sguardo, oltre la frescura dell’ombra gettata dalle file di abitazioni, negozi, bar e ristoranti, si ha una magnifica vista anche sulle colline alle spalle della città.

Questo tour è un punto di partenza ideale per avere una prima vista generale di Locarno: in una trentina di minuti diventa facilissimo crearsi una mappa mentale della città e riscoprirla in tutta calma a piedi, ripercorrendo l’intero itinerario o soffermandosi soltanto sui punti che più ti hanno colpito.

Scendendo dal trenino alla fine del tour non dimenticarti assolutamente di fare una passeggiata fino alla Piazza Grande percorrendo la “Walk of Fame” di Largo Zorzi, dove potrete ammirare le impronte lasciate – letteralmente! – dai grandi musicisti ospiti di Moon&Stars.

Ppssst! Se vuoi fare la gioia dei tuoi bambini, provate a viaggiare nell’ultimo vagoncino. Oltre ad avere una vista dell’intero trenino in alcune curve e godere così della possibilità di qualche scatto privilegiato, il saliscendi del percorso lascerà i più piccoli con il fiato sospeso per quella leggerissima sensazione di mini-montagna russa che rende tutto più saporito.        

Il tour di Ascona è un viaggio nel cuore del relax

Stanco di lunghe camminate sotto il sole cocente? I figli non ti danno tregua e non ci sono più gusti di gelati che non hanno assaggiato? Carica la famiglia sul trenino di Ascona – che puoi intercettare a tutte le ore sulla graziosa Piazza sul lungolago mentre ammiri la meravigliosa vista sulle Isole di Brissago – e goditi mezz’ora di puro relax. Il simpatico trenino si avvia trotterellando fuori dall’area pedonale fino a imboccare via Albarelle, che la gentile voce narrante (anche in questo caso graziosamente poliglotta) definisce la strada più romantica di Ascona. Passando in strette vie costeggiate di aiuole fiorite si ammira l’ambiente vacanziero della cittadina, tra alberghi e case private a cui si passa davvero a un pelo dalla porta d’ingresso.

Il tour porta fino al delta del fiume Maggia costeggiando il verdissimo campo da golf fino al Club Nautico, dove è possibile scendere per concedersi un drink al lounge bar e tornare poi in piazza con il trenino successivo godendosi una piccola sosta di un’ora. Il viaggio di ritorno approda nel borgo di Ascona per una breve panoramica che porta nuovamente in piazza, ma suggerisce con delicatezza una visita al Monte Verità e sicuramente instilla la curiosità di un giro più approfondito nelle strette e caratteristiche stradine che serpeggiano tra le graziose casette colorate.

È una buona occasione per vedere punti di Ascona che forse si perderebbero restando soltanto nello strettissimo centro, e per avere un nutrito portfolio mentale di paesaggi suggestivi da portarsi a casa dalle vacanze. Le notizie storiche sono poche, ma il punto forte del tour è concedersi una coccola nella splendida atmosfera di Ascona e fare felici i più piccoli, che – con quella fascinazione tipica dei bambini – sono sempre entusiasti di un giro in trenino. Per un attimo potrebbero addirittura dimenticare il gelato.

 

Ogni tanto è bello semplicemente lasciarsi andare e farsi portare a spasso per la città da un adorabile trenino azzurro, senz’altri pensieri per la testa che gli splendidi paesaggi che scorrono tutt’intorno. Vuoi salire a bordo? Cerca i cartelli al Debarcadero di Locarno e nella Piazza di Ascona oppure visita www.trenino.ch. Il trenino ti aspetta!