Taste my Swiss City Ascona

Ascona è una cittadina piccola e graziosa affacciata sul Delta della Maggia. Le tappe culinarie del tour che permette di esplorarla sono più vicine tra loro, ma condensano perfettamente l’aria mediterranea che si respira qui. Insomma, il relax e la buona tavola sono assicurati. La prima tappa è il Seven Easy, sulla splendida Piazza sul lungolago di Ascona, da cui si possono ammirare le isole di Brissago.

La prima tappa del tour propone un aperitivo, quindi ho passato la mattinata esplorando un po’ il borgo e sbirciando nei negozi. Mi fermo un momento sul lungolago per una foto alle isole di Brissago, che sono l’unico parco botanico in Svizzera a trovarsi su un’isola, e ospitano specie vegetali provenienti dai quattro angoli del mondo. Il Seven Easy ha una bellissima terrazza esterna da cui si può ammirare il viavai delle persone sulla promenade. Con il cielo azzurro e il lago blu mi sono subito sentita in vacanza; l’elaborato aperitivo con il formaggio di capra delle nostre valli e un bianco della regione è stato un coronamento perfetto alla fine della mattinata. Visto che la prossima tappa non è lontana, mi sono lasciata coccolare da questa atmosfera ancora per un po’, godendomi il sole e il panorama incredibile.  L’Osteria Nostrana, seconda tappa del tour, ha degli interni molto tipici e accoglienti. Mi hanno proposto un risotto decisamente abbondante con un bicchiere di Merlot bianco.

Ascona è ricca di corti interne e stralci insospettabili. Prima di raggiungere la mia ultima tappa, voglio godermi la città. Passando per Via Borgo mi fermo per una mostra al Museo comunale d’Arte Moderna e mi perdo un po’ per i labirintici intrecci di stradine. È così che si scoprono gli angoli più belli.

Una passeggiata sul lungolago è quello che ci vuole dopo un pranzo così abbondante. Dopo la mostra al Museo comunale d’Arte Moderna mi avvio verso la mia ultima tappa, passando per il Collegio Papio e la Chiesa di Santa Maria della Misericordia. Il viale alberato trasmette una pace ed una tranquillità davvero notevoli. L’ultima tappa è un po’ particolare, perché non si tratta di un ristorante ma di un negozio di prodotti locali. L’atmosfera da bottega e l’accoglienza del proprietario mi scaldano il cuore e mi spingono a fare due chiacchiere mentre curioso tra i prodotti in vendita, tutti tipici della regione. Esco con il mio dessert offerto e qualcosina di più, perché non ho saputo resistere alla tentazione.

Cerca su ascona-locarno.com


Risultati della ricerca