Il grotto ticinese

I grotti, tipici in Ticino, sono locali rustici situati, di regola, in zone discoste e ombreggiate. Caratterizzati da una temperatura bassa e costante tutto l’anno, anche grazie a sfiatatoi nella roccia che soffiano aria fredda, erano i “frigoriferi” nei nostri nonni. Oggi sono trasformati in locali aperti al pubblico, generalmente con tavoli e panche in granito dove si mangia al fresco, sotto alberi frondosi e secolari. Pur con alcune inevitabili concessioni ai gusti moderni, vi si servono solitamente prodotti e piatti nostrani: salumeria della mazza casalinga (salame e mortadella in particolare), minestrone, busecca, risotto, pesci in carpione, vitello tonnato, arrosto (freddo o caldo) con insalata e patate rosolate, polenta con brasato, coniglio, cazzola, funghi, formaggi e formaggini, zabaglione, torta di pane, pesche al vino. Dal boccalino o dal tazzino si sorseggiano Merlot e la tipica gazzosa.

Testi di Alessandro Pesce, giornalista, e Daniela Linder-Basso (UCT)

Cerca su ascona-locarno.com


Risultati della ricerca