Sentiero dei Rondoni

 

Percorso didattico-naturalistico di biodiversità urbana

 

Il Sentiero dei Rondoni
Il cuore della Città Vecchia di Locarno ospita tre diverse specie di rondoni, una circostanza unica per la Svizzera. Ogni primavera centinaia di rondoni, provenienti dalle terre lontane dell’Africa occidentale, orientale, tropicale e meridionale, raggiungono il cuore storico della città vecchia per riprodursi e allevare nelle cavità dei muri e nei sottotetti degli edifici 2-3 nidiacei. Fedeli al loro nido, ci tornano durante tutta la loro vita riparandolo costantemente, anche per oltre 20 anni. Questo legame così stretto con gli edifici li rende particolarmente vulnerabili e implica una grande responsabilità nei loro confronti. I siti di nidificazione dipendono interamente dalle misure adottate dall’uomo. La lotta contro i piccioni e le nuove tecniche edilizie contrastano con il mantenimento delle colonie esistenti, comportando la perdita di numerosi luoghi di nidificazione e per conseguenza un forte declino delle popolazioni a livello svizzero ed europeo. Per queste ragioni tutte e tre le specie di rondoni sono inserite nella Lista Rossa degli uccelli nidificanti in Svizzera e classificate come vulnerabili o potenzialmente minacciate. Sono specie prioritarie per la conservazione a livello cantonale e svizzero.

Un percorso tra monumenti storici vivi
Il sentiero si situa nel centro del nucleo storico e collega in pochi minuti a piedi importanti monumenti storici abitati da colonie di rondoni salvate grazie a interventi specifici di conservazione. Il percorso didattico è munito di 4 pannelli esplicativi che vi consentono di ammirare le varie specie di rondoni e di comprendere le ragioni che rendono la loro protezione necessaria. Si tratta di colonie singolari per la città, la regione e la Svizzera. La Chiesa S. Antonio ospita l’unica colonia di Rondone pallido (Apus pallidus) in Svizzera. Inoltre, presenta la più grande colonia di Rondone comune (Apus apus) della Città, con oltre 100 individui. La Torre del Comune, emblema della Piazza Grande di Locarno, alberga quanto a lei la più grande colonia di Rondone maggiore (Apus melba) del Locarnese, mentre la Chiesa S. Francesco con la sua colonia di Rondone comune (Apus apus) offre un bell’esempio di restauro sostenibile della facciata.

Quando osservarli?
I rondoni amano la vicinanza dei loro congeneri. Nidificano volentieri in grandi colonie e si fanno notare soprattutto tra giugno e luglio con voli acrobatici e grida festose attorno alle colonie. Per apprezzarli meglio e fare belle osservazioni è preferibile visitare il sentiero il mattino tra le 08.30 e 12.30 e la sera tra le 19.30 e le 21.30.

Cosa possiamo fare?
• Segnalare a degli esperti la presenza di siti di nidificazione
• Conservare le colonie durante i lavori di ristrutturazione
• Sostituire i nidi distrutti con altri siti di nidificazione adeguati
• Ampliare le colonie esistenti offrendo nuovi nidi su misura
• Prevedere nuove nicchie di nidificazione negli edifici moderni

 

Video e mappa su: www.aviurb.ch

 

Per maggiori informazioni e visite guidate:

Lidia Mermoud Jiménez
[email protected]
Tel. + 41 41 462 97 00

Stazione ornitologica svizzera
Seerose 1
CH-6204 Sempach

 

 

Fotografie: Bruno Sommerhalder

 

Indirizzo

Città vecchia, 6600 Locarno

Contatti

[email protected]

www.vogelwarte.ch

+41 41 462 97 00

SERVIZI

  • Visite guidate

Posizione