Alexandra Bianchi

 

Dall’astratto al figurativo: fiori e nature morte di Alexandra Bianchi.

 

Nei quasi 40 anni  di esposizioni, la Fondazione Ignaz & Mischa Epper ha presentato diverse pittrici conosciute ed apprezzate dai cultori d’arte per i loro talenti, a cominciare  da Mischa Epper, la compagna di vita del Fondatore che vi ha esposto per 3 volte. Cronologicamente, l’ultima delle espositrici è stata Alis Guggenheim che, nel 2014, in partenariato con la Fondazione Rolf Gérard di Ascona, vi tenne una significativa personale.

L’8 aprile prossimo, fino al 25 giugno, la pittura al femminile torna al Museo Epper  di Ascona con la personale di Alexandra Bianchi.

Una trentina  le opere in esposizione, create con impegno, passione ed entusiasmo da Alexandra Bianchi. Inizialmente, la pittrice di Wettingen  esprimeva il suo sentire, le sue emozioni in dipinti astratti belli ed evanescenti, da qualche tempo, lo fa con stile figurativo oscillante tra il reale e l’immaginifico. Le tecniche restano le stesse: tecniche miste prevalentemente acriliche, applicate su pannelli in legno. I soggetti dipinti, che si ispirano alla realtà e alla vita quotidiana, sono diventati più numerosi e vari. Nelle sue suggestive nature morte, i suoi vasi, i suoi fiori, il segno si diluisce con dolcezza femminile lasciando ampio spazio al colore. Alexandra Bianchi gestisce con accortezza lo spazio dei pannelli e utilizza con abilità colori chiari, luminosi che traspirano la gioia del dipingere e atmosfere positive. La sua piacevole pittura è un’arte in divenire alla quale la passione per il bello, la ricerca, la sperimentazione e il tempo conferiranno ancora più spessore artistico alle sue opere. 

 

Orari d’apertura:

me - ve: 10.00 - 12.00 / 15.00 - 18.00
sa, do e festivi: 15.00 - 18.00

o previa richiesta

 

Ingresso libero.

 

Indirizzo

Museo Epper
Via Albarelle 14, 6612 Ascona

Contatti

[email protected]

+41 91 791 19 42

Quando

08 aprile - 25 giugno

Organizzatore

Museo Epper

Posizione Evento