Mogno

Festival Ticino DOCG

24.08.2019

Concerto di musica da camera con il violinista Gabór Barta e il violoncellista Yoël Cantori.

La Chiesa di San Giovanni Battista a Mogno, distrutta da una valanga nel 1986 e ricostruita nel 1996 in base a un progetto dell’architetto ticinese Mario Botta, accoglierà l’ultimo dei 14 concerti del Festival Ticino Docg 2019, organizzato dall’Associazione Musica nel Mendrisiotto in collaborazione con l’Osi, l’Orchestra della Svizzera italiana. 

Incominciata lo scorso 11 agosto al Museo “Vincenzo Vela” di Ligornetto,, la rassegna ha compreso località del Canton Ticino e, per la prima volta, del Grigioni italiano, privilegiando, come di consueto, luoghi di particolare interesse storico artistico.

Il concerto da camera previsto per sabato 24 agosto alle ore 15 nella Chiesa di San Giovanni Battista, vedrà protagonisti il violinista Gabór Barta e il violoncellista Yoël Cantori violoncello, impegnati in un programma dedicato al ‘900, con brani di Glière, Kodály e dello stesso Gabór Barta, in prima esecuzione assoluta. 

Musiche di 

Reinhold Moritzevic Glière (1875 - 1956), Otto pezzi per violino e violoncello op. 39 (Prêlude, Gavotte, Berceuse, Canzonetta, Intermezzo Impromptu, Scherzo, Etude)
Zoltán Kodály (1882 - 1967), Duo per violino e violoncello, op. 7 (1914) (Allegro serioso, non troppo, Adagio, Andante Maestoso e largamente, ma non troppo lento, Presto meno mosso, Presto)
Gabór Barta (1974), Passacaglia latina per violino e violoncello (Prima esecuzione assoluta)

Entrata libera.
  

TIPOLOGIA

  • Musica

Cerca su ascona-locarno.com


Risultati della ricerca