Ascona

Maria Cuffaro

22.01.2020

La giornalista di inchiesta Maria Cuffaro si racconta. 

Una giornalista e una testimone che non pretende di conoscere la verità, né di giudicare, ma solo di comprendere.  
Cosa vuol dire essere giornalisti? Si può essere testimoni imparziali? 

La serata sarà moderata dalla giornalista della RSI Rossana Maspero.

Una giornalista che nasce divisa nell’animo: figlia di un nobile siciliano decaduto, avventuriero forse per scelta, che nei primi anni del ‘900 incontra in India Chandra, svizzera indiana, prigioniera di una famiglia braminica ortodossa.

Maria cresce divisa tra queste due realtà culturali, ma acquista la capacità di comprendere meglio le sofferenze di chi rimane impigliato nel mezzo. 

L’autrice sul palco del Teatro San Materno ripercorre alcuni momenti descritti nel libro Kajal Le vite degli altri e la mia, dove la grande Storia - come la guerra e l’invasione americana dell’Iraq nel 2003-05 - si mischia alla storia personale. 

La storia è narrata attraverso gli incontri delle vittime e dei carnefici. Maria affronterà l’eterno conflitto umano tra il dentro e il fuori, tra pulsioni e istinto, tra grande storia che richiede giudizi e l’empatia, che invece spinge ad ascoltare senza giudicare. Con lei attraverseremo l’Iraq, l'Iran, la Cambogia, la Russia post sovietica, la Sicilia delle stragi mafiose, l’India.  

Biglietti: 
adulti: CHF 15.00 
AVS e studenti: CHF 10.00
fino a 16 anni gratuito

I posti non sono numerati.

Prenotazioni: tramite segreteria telefonica 079 646 16 14
Prenotazioni online: www.teatrosanmaterno.ch

Maggiori informazioni: www.teatrosanmaterno.ch.
     

Cerca su ascona-locarno.com


Risultati della ricerca