Vestigia sommerse

 

Conferenza in lingua italiana del Dott. Emanuele Lodolo:

“Vestigia sommerse - Tracce di antiche civiltà sommerse."

 

La geografia delle terre emerse, così come oggi la conosciamo, è cambiata notevolmente negli ultimi 18000 anni. Lo scioglimento della coltre di ghiaccio che copriva quasi il 30% dell’Emisfero Nord, provocò un aumento del livello medio dei mari di circa 120 m ed un conseguente arretramento delle linee di costa. Vaste zone vennero definitivamente sommerse, e con esse le tracce di possibili insediamenti umani. Gran parte di queste aree di piattaforma e mare basso è ancora oggi praticamente inesplorata, nonostante il notevole sviluppo delle tecnologie per le ricerche in mare, sempre più 
sofisticate.

Una delle regioni più promettenti dove cercare la presenza di tracce sommerse è senz’altro il Mediterraneo, che da sempre ha rappresentato un crocevia di scambi, traffici e commercio per migliaia di anni tra le genti che un tempo vivevano lungo le sue sponde. Ciò che si cela al di sotto dei nostri mari è un immenso patrimonio archeologico. 

La svolta in questo ambito è arrivata nel settembre 2014, con il ritrovamento di un monolito lungo 12 metri adagiato sul fondale, a una quarantina di metri di profondità e una sessantina dalla costa. Non un “menhir” qualsiasi, ma un blocco di pietra lavorato, con una serie di fori regolari su alcuni dei suoi lati e un altro foro che lo attraversa per intero in una sua estremità. Un macigno pesante una dozzina di tonnellate almeno.

 

La serata è aperta al pubblico.

 

Informazioni: tel 091 791 62 37, www.ladante.ch.

Serata organizzata dalla Società Dante Alighieri Locarno.

 

Indirizzo

Sala della Corporazione Borghese
Via all’Ospedale 14 , 6600 Locarno

Quando

09 aprile

Orari

  • Lunedì: 20.15

Posizione Evento