Arrampicata e bouldering

Emozioni, nostalgia, amicizia, natura: l’arrampicata è un concentrato di sensazioni che genera forti legami. È lo stesso per Ascona-Locarno, dove, grazie al clima mite in ogni stagione dell’anno, si possono esplorare nuove vie e scoprire posti ancora sconosciuti dove stendere il crash pad. Un vero e proprio paradiso dell’arrampicata e del bouldering su gneiss e granito.

L’arrampicata e il bouldering non sono certo delle novità, ma sono due sport decisamente in voga negli ultimi tempi. Queste due attività all’aria aperta, che richiedono molta tecnica e abilità, sono così popolari anche perché praticate a contatto con la natura. Per molti, la scalata è molto più di uno sport: è uno stile di vita, una filosofia. Perché permette di trovare una libertà senza eguali nella natura e testare i propri limiti.

Brontallo

La regione di Ascona-Locarno è molto apprezzata dagli alpinisti, perché permette di praticare l’arrampicata tutto l’anno; in più è adatta e accessibile tanto ai principianti quanto ai professionisti.

Se nei pressi del lago – in particolare ad Arcegno o Balladrum – si gode di una vista magnifica sul Lago Maggiore, le valli offrono percorsi spettacolari nel cuore di un paesaggio alpino. Ponte Brolla, Someo e Brontallo sono celebri vie d’arrampicata in Vallemaggia, mentre la Val Bavona è particolarmente apprezzata per il bouldering. In Valle Verzasca, i rocciatori esperti possono cimentarsi con l’Eus o il Poncione d’Alnasca, mentre i boulderisti possono darsi alla pazza gioia a Brione. E per l’arrampicata invernale? Le pareti rocciose più apprezzate sono a Russo, in Valle Onsernone.

Cerca su ascona-locarno.com


Risultati della ricerca