Fare trekking coi lama sul Monte Comino

Di carattere mansueto e incredibilmente simpatici, i lama sanno sempre come rendere indimenticabile un’escursione in famiglia. I boschi e gli assolati pascoli del Monte Comino sono la casa di un allevamento di dolcissimi wooly lama. Fare trekking con loro non è solo una passeggiata, è un’esperienza indimenticabile.

“È cominciato tutto da qui, dal Monte Comino. Volevamo dare un impulso agricolo al monte e preservarne i bellissimi pascoli secchi, minacciati dal continuo avanzare del bosco. L’unico modo di farlo era creare un’azienda agricola, ma trovare degli animali che mettessero tutti d’accordo era complicato. Poi grazie ad un trekking con i nostri nipoti abbiamo scoperto i lama.”

A 6 minuti di funivia da Verdasio e 1200 m di altitudine, di prima mattina il Monte Comino è già inondato di sole. La calma placida delle prime ore del giorno riveste i boschi che circondano i pascoli, ma il silenzio non è quello assoluto delle domeniche in città, è quello costruito dai rumori del bosco immerso nella penombra di alberi secolari. Il fruscio del vento accarezza l’erba lungo il sentiero, i fiori di prateria che fanno capolino qua e là. Nei prati e nei pascoli secchi vivono una grande varietà di piante e animali. Vi si trovano circa 1700 specie di piante, due terzi delle specie vegetali svizzere, di cui il 37 % rare o minacciate. Questo è il piccolo paradiso dove i coniugi Marisa e Jean-Pierre Bäschlin hanno scelto di dare vita alla loro azienda agricola, che diventerà presto un agriturismo. I lama s’intonano perfettamente a questo quadro: non rovinano il terreno, bevono poco, non fanno rumore, inoltre piante, fiori ed erbe aromatiche sono la loro dieta ideale.

I lama sono animali con un forte senso della gerarchia. Per alcuni, come Lamir e Zlatan, è importante stare in cima, altri stanno benissimo in fondo alla scala gerarchica, perché preferiscono non avere responsabilità. Seguono tutti il più alto in grado, per questo durante le escursioni sono semplici da condurre anche per i bambini. Conoscono la strada e la loro agilità infonde fiducia nell’accompagnatore.

L’allevamento del Lamatrekking conta una ventina di lama, di cui tre nati di recente, e due alpaca un po’ ribelli. Il capogregge è Lamir, anche se Zlatan, il suo secondo in comando, tenta da un po’ di spodestarlo senza risultati. Nelle escursioni vengono impegnati i maschi, che hanno un carattere più mansueto e maggiore resistenza. Al Monte Comino sono proposti tre itinerari di diversa difficoltà: l’iniziazione, ideale soprattutto per i più piccoli e chi non è abituato alle camminate in montagna, il giro del monte di mezza giornata e il trekking fino alla cima del Monte Comino, di una giornata intera. I lama sono golosissimi, passeggiando non riescono a resistere a dare un morso ai loro fiori preferiti, né a farsi dare una grattatina dagli arbusti. È proprio questa loro singolarità a rendere i trekking così forti in emozione. Al rientro, staccarsi dai lama non è facile, soprattutto per i più piccoli, ma il ricordo della loro fermezza al nostro fianco sul sentiero rimarrà per sempre impresso nella nostra memoria. E se non dovesse bastare, si può sempre acquistare un piumino di lana di lama che ci ricordi tutto l’inverno di quella splendida gita tra il profumo dei fiori selvatici. 

Lo sapevi?

La lana di Lama si presenta in 22 diverse tonalità naturali. È fine e calda e non contenendo lanolina è anche anallergica. Nel mercato tessile è trattata come una fibra di lusso. I lama del Monte Comino vengono tosati una volta l’anno.

Cerca su ascona-locarno.com


Risultati della ricerca