Isole di Brissago: cosa vedere e come raggiungerle

Tutto quello che devi sapere se vuoi visitare le Isole di Brissago, l’unico parco botanico della Svizzera a sorgere su un’isola.

Le Isole di Brissago sono due isole sul Lago Maggiore, al largo del golfo di Ascona. Ospitano l’unico parco botanico insulare di tutta la Svizzera, arricchito da specie subtropicali provenienti da tutto il mondo. Grazie alla loro posizione e alle particolarissime condizioni climatiche garantite dal Lago Maggiore, godono di un clima a tutti gli effetti subtropicale, e unico in Svizzera. Questo ne fa il luogo ideale per coltivare specie altrimenti introvabili nel nostro paese. 

Come raggiungerle: le Isole di Brissago sono raggiungibili in battello (orari) da Locarno, San Nazzaro, Ascona, Porto Ronco e Brissago. La traversata da Locarno dura tra i 40 e i 60 minuti a seconda dell’orario, mentre da Ascona ci vogliono circa 15 minuti.

La visita: una volta sbarcati, la visita porta attraverso il Parco Botanico dell’isola più grande (Isola di San Pancrazio), l’unica aperta al pubblico. Nello spazio di pochi chilometri, si visitano cinque zone che ospitano specie dei cinque continenti nel loro habitat naturale. 

Il Parco Botanico ha una superficie di 25000 m2 e ospita più di 2000 specie vegetali piante provenienti dalle principali aree a clima mediterraneo - come il bacino mediterraneo, il Cile, il Sud Africa, l’Australia e la California -  e a clima subtropicale umido, come Asia, America e Oceania. La struttura del percorso è suggestiva e immersiva: il bosco magico con la sua nebbia mistica, il punto panoramico all’estremità dell’isola, la foresta di bambù, la serra, la spiaggetta e il bagno romano sono scenari particolarmente belli. Per i bambini è assolutamente da provare la caccia al tesoro, che proietta i partecipanti in un’avventura dai risvolti pirateschi e misteriosi. Al centro dell’isola svetta inoltre Villa Emden. L’elegante dimora in stile neoclassico, costruita negli anni Trenta da Max Emden, ospita un ristorante e un albergo ed è uno scenario splendido per eventi privati. Sono del periodo Emden anche il bagno romano, l’orangerie e la darsena. Prima di allora, le isole erano appartenute alla Baronessa Antoinette di Saint-Léger, che le aveva strappate all’incuria dell’abbandono per farne una dimora da aprire ad artisti di ogni genere: pittori, scultori, musicisti e scrittori celebri la frequentarono assiduamente fino al 1927. È a lei che si devono le fondamenta del Parco Botanico che ammiriamo oggi, che aprì al pubblico il 2 aprile del 1950. Da allora, grazie alla sua straordinaria biodiversità il Giardino Botanico delle Isole di Brissago fa parte dei più bei giardini della Svizzera ed è particolarmente amato dai turisti. 

Accessibilità

I battelli sono accessibili a tutte le persone con disabilità. Le Isole di Brissago sono accessibili all’80% a persone con disabilità motoria, idealmente con sedia a rotelle elettrica.

Information desk

Ascona-Locarno Turismo
Via Leoncavallo 25
6614 Brissago
[email protected]

Cerca su ascona-locarno.com


Risultati della ricerca