Il grotto, un luogo d’incontro

Andare al grotto è un po’ come andare a mangiare dai nonni con gli amici: bellissimi momenti in compagnia arricchiti di piatti tradizionali preparati alla maniera della nonna.

L’estate è la stagione del grotto

Cosa c’è di meglio che passare una calda domenica pomeriggio in compagnia della famiglia sugli ombreggiati tavoli di pietra di un fresco grotto, gustando le prelibatezze della casa; oppure di una serata tra amici condividendo una bella grigliata di costine? Concediti un delizioso pasto dopo una faticosa escursione in montagna o una lunga giornata a mollo. Il grotto, estate tipica, Ticino tipico!

Il grotto

I grotti sono caratteristici del Ticino. In origine erano adibiti alla conservazione dei cibi, per questo sorgono in luoghi discosti e ombreggiati, così da beneficiare di una bassa temperatura anche nei mesi più caldi.

Nel tempo hanno perso la loro funzione originale e sono diventati locali caratterizzati da terrazze con panche e tavoli di sasso dove assaporare i piatti tipici della cucina ticinese e approfittare di una calorosa accoglienza familiare. Il grotto è anche un luogo di ritrovo per gli abitanti del posto, che spesso vi si fermano in compagnia per un bicchiere di Merlot bianco: quello che noi qui chiamiamo un Bianchino. Dall’aperitivo a una partita di carte o a qualche storia del passato tra una risata e l’altra, il passo è davvero breve. Ma il divertimento è assicurato.

Cosa mangiare al grotto

La cucina ticinese ha radici nella tradizione prealpina, ma si distingue per ricette dai gusti saporiti, semplici e soprattutto per l’uso di prodotti del territorio. Le ricette si tramandano di generazione in generazione: minestrone alla ticinese, minestra alle ortiche, polenta e latte (che fa impazzire i bambini), polenta e merluzzo, polenta e cicitt, busecca, risotto e luganighetta, coniglio in salmì, spezzatino, succose costine e puntine alla griglia, formaggio dell’alpe, gorgonzola, amaretti, torta di pane. Hai solo l’imbarazzo della scelta.

Slow Food

Oltre ai numerosi prodotti tipici ticinesi come vino, birra, grappa, nocino, gazzosa, castagne e vari formaggi, Ascona-Locarno è particolarmente orgogliosa di avere due prodotti presidio Slow Food: i cicitt, lunghe e sottili salsicce di capra originarie della Vallemaggia, e la farina bóna, la speciale farina di mais tostato della Valle Onsernone. Ma abbiamo anche l’unico riso 100% svizzero, il rinomato pepe della Vallemaggia, e il tè del Monte Verità.

Trovare il grotto

Poiché spesso si trovano in luoghi discosti, non è sempre facile trovare un grotto. Li puoi trovare in zone sopraelevate, il che spesso regala loro una vista magnifica sul lago o le valli sottostanti. Per essere sicuri di incontrarne uno sul cammino, vale la pena dare un’occhiata alla nostra lista di grotti prima di partire. Buon appetito!

Il boccalino

Io son nato nel Ticino e mi chiamo Boccalin, rosso e bianco porto scritte di proverbi e lodi al vin, recita una famosa canzone. Il tipico e panciuto boccalino bianco con strisce rosse e blu da cui sorseggiare un buon Merlot ticinese è immancabile sulla tavola di ogni grotto, e berci è un must per gustare la vera esperienza ticinese.

Cerca su ascona-locarno.com


Risultati della ricerca